Agenzia regionale per lo sviluppo del Molise

 
 

Contratto Istituzionale di Sviluppo del Molise

Contratto Istituzionale di Sviluppo del Molise

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano e l’AD di Invitalia Domenico Arcuri hanno firmato il Contratto Istituzionale di Sviluppo del Molise: erano presenti anche il Presidente della Regione Molise Donato Toma, il Prefetto di Campobasso Maria Pia Guia Federico, il Prefetto di Isernia Cinzia Guercio e il Consigliere per il Sud della Presidenza del Consiglio Gerardo Capozza.
Via libera dunque ai cantieri di 153 interventi finalizzati al rilancio e allo sviluppo del territorio: partiranno entro l’anno tutte le gare per 220 milioni di euro che interessano l’intera regione del Molise, 91 comuni, 2 consorzi, la Provincia di Isernia, l’Università del Molise, la Camera di Commercio e che attiveranno investimenti per 642 milioni di euro.
Si tratta del primo gruppo di interventi immediatamente realizzabili, valutati dal Tavolo Istituzionale del CIS che ne ha vagliati oltre 370 presentati dalle amministrazioni locali e dalle imprese del territorio, sin da subito coinvolte dal Presidente del Consiglio e affiancate da Invitalia nelle attività di ascolto e concertazione delle istanze necessarie a colmare il ritardo di sviluppo della regione Molise.
Soddisfazione da parte del Presidente Conte per “un progetto corale che riguarda l'intera comunità regionale. Il Sud non può più attendere. Il Sud deve ripartire”.
"Dopo appena tre mesi dalla delibera del CIPE che a maggio ha stanziato 220 milioni di euro - ha dichiarato Domenico Arcuri, Ad di Invitalia - partono i cantieri degli interventi. Abbiamo tutti fatto uno sforzo straordinario per accelerare le traiettorie di sviluppo della regione Molise, considerando che gli interventi sono tutti strategici e immediatamente cantierabili e puntano al potenziamento delle infrastrutture, con ricadute nell’ambito turistico-culturale e nell’industria agroalimentare".
Tra i progetti di maggiore rilevanza strategica, lo Sviluppo turistico lungo i tratturi, promosso dal comune di Campodipietra, che prevede il recupero, la tutela e la valorizzazione dei Tratturi e il recupero storico-culturale ed artistico dei borghi interessati dai percorsi tratturali. Un esempio virtuoso di cooperazione che interessa 59 comuni ed il Consorzio di Bonifica Vasto, oltre 300 km lineari e la conseguente crescita sostenibile, che esalta le risorse ambientali ed enogastronomiche attraverso l’incremento della bio-agricoltura.
Numerosi interventi di valorizzazione del territorio, attraverso la riqualificazione dei borghi e delle emergenze storico-architettoniche ed archeologiche, che coinvolgono i Comuni di Venafro, Castel del Giudice, Cerro al Volturno, Lupara, Matrice, Montemitro, Consorzio MAB “Collemeluccio - Montedimezzo Alto Molise”, Roccasicura, San Biase e San Felice del Molise.
Previsti inoltre interventi per il rafforzamento delle infrastrutture come l’ampliamento del porto di Termoli e la realizzazione di un innovativo sistema di mobilità a beneficio della fruibilità del centro storico di Campobasso, la progettazione del completamento dell’asse viario della Fondo Valle del Verrino, finalizzato a migliorare il collegamento tra la regione Molise e l’Abruzzo. O infrastrutture turistiche, finalizzate a creare positive ricadute in termini occupazione e di indotto, come la realizzazione di un aerofune nel territorio di Guardiaregia e il potenziamento degli impianti sciistici nel comprensorio montano di Campitello Matese, Comuni di San Massimo e Roccamandolfi.
E ancora: importanti poli di attrazione culturale come il completamento dell’Auditorium “Unità d’Italia” ad Isernia e il supporto alla creazione di un centro di eccellenza su Data Science (DS) e Machine Learning (ML) dell’Università del Molise, per ricercatori e studenti provenienti anche da fuori regione.
Ai primi 153 interventi, potranno aggiungersene a breve di nuovi, in virtù di eventuali nuove risorse disponibili e di economie realizzate in fase di attuazione anche grazie al supporto di Invitalia che, nella sua funzione di Centrale di Committenza, assicura una riduzione dei tempi di gara pari al 50%.

Fonte: Ministro per il sud e la Coesione territoriale

Campobasso, 6 novembre 2019

Indietro Elenco
S.p.A. a Socio unico, Direzione e Coordinamento: Regione Molise - P.IVA 00852240704 - Iscrizione REA Campobasso 83619 - Capitale Sociale 3.562.024,62